La tua sessione è scaduta, per favore accedi di nuovo.
Si prega di scegliere una posizione
Si prega di scegliere una data di check-in
Si prega di scegliere una data di check-out
World > Spain > Barcelona
Guida delle città Barcelona
Panoramica
Informazioni generali
Barcellona è diventata, negli ultimi anni, uno dei centri culturali più attraenti d''Europa. È ricca di numerose meraviglie impossibili da scoprire solamente in un paio di giorni. Il turista più attento, con poco tempo a disposizione, farebbe meglio a giocare d''anticipo scegliendo cosa fare e vedere, evitando quanto non gli sia congeniale. Barcellona è un vero paradiso per gli amanti dell’architettura. Gli stili creativi e fantasiosi di Antonio Gaudì sono diventati, insieme alla Pedrera, al parco Guell e alla Sagrada Familia, i luoghi simbolo della città e i più frequentati. Lo splendore della Barcellona medievale è tuttora visibile nel centro storico, specialmente nel quartiere del Barri Gotic e della Ciutat Vella. L’intera città è un contrasto tra moderno e antico e crea un ambiente naturale e unico, introvabile altrove. È traboccante di vita notturna, e di centri commerciali che accontentano i maniaci dello shopping. Ci sono ottimi cafè e ristoranti, spiagge molto ampie, parchi vivaci, e vi si organizzano alcuni dei migliori eventi sportivi internazionali. C’è sempre molto da vedere e scoprire a Barcellona, e siamo certi tornerete per un''altra visita.
Barcellona e il mare
Dal 1992, in seguito ad una lavoro di riattamento della spiaggia - in previsione delle Olimpiadi - il lungo mare di Barcellona ha riacquistato tutto il suo fascino. Le spiagge sono molto amate e considerate spazi per il divertimento dell''intera città.
Meteo
Barcellona ha un clima mediterraneo con estati ed inverni piacevoli. Il periodo migliore per visitare la città è da maggio a settembre, quando la temperatura è perfetta. In luglio ed agosto è abbastanza caldo e umido e molti residenti sono in vacanza. Le temperature in estate, spesso, superano i 29°C attorno a mezzogiorno, mentre le temperature medie di dicembre si aggirano attorno ai 13°C.
Lingua
A Barcellona ci sono due lingue ufficiali: il catalano e lo spagnolo castigliano. Tutti parlano comunque lo spagnolo. L’inglese non è molto diffuso nonostante si tratti di una città turistica. Ma con un po'' di buona volontà e, magari gesticolando, si riesce a farsi capire.
Religione
Il 90% dei residenti sono di religione cattolico romana, e il 10% mussulmani ed ebrei.
Valuta
L’Euro è la valuta ufficiale della Spagna. Euro (€) = 100 centesimi. Ci sono banconote da €500, 200, 100, 50, 20, 10 e 5. Le monete sono da €2, 1 e 50, 20, 10, 5, 2 e 1 centesimo.
Mance
Lasciare mance non è obbligatorio ma è buona consuetudine lasciare un 5% -10% se si ha ricevuto un servizio adeguato, soprattutto dai portieri degli hotel e dai tassisti.
Tasse
L’Iva può essere riscossa dai visitatori provenienti dai territori extra EU, solo se l’acquisto in uno stesso punto vendita e nella stessa data, superi i 90,15 € (Iva compresa). Per rendere possibile l’operazione è necessario richiedere al negozio una fattura con la descrizione dei beni, i dati personali del residente non europeo, e del passaporto o di qualsiasi documento equiparabile. In aeroporto il bene acquistato deve essere portato alle autorità doganali competenti prima del check-in. Per il rimborso IVA è necessario incassare l’assegno timbrato presso qualasiasi ufficio di cambio nella valuta richiesta. Servizio rimborso tasse: +35 45 64 64 00
Telefono
Per chiamare Barcellona dall’estero digitare prima +34 per la Spagna seguito da 93, per Barcellona. Le chiamate dagli hotel risultano molto costose, è quindi una scelta migliore utilizzare una scheda telefonica. I telefoni pubblici accettano schede telefoniche per effettuare chiamate locali e internazionali. Queste sono acquistabili presso tabaccai, uffici postali, edicole e alcuni bar.
Internet
Ci sono alcuni bar e cafè che offrono accesso ad Internet. Quasi tutti gli hotel offrono collegamenti internet ai propri ospiti e ci sono molti luoghi pubblici, soprattutto nella zona universitaria di Placa Universitat.
Numeri di emergenza
Polizia: 092 Prontosoccorso 061 Linea centrale emergenze: 112 Emergenza dentista: +34 93 4159922 Farmacie di turno: +34 93 4810060
Orari di apertura
Le banche sono solitamente aperte dal lunedì al venerdì, dalle 08.30 alle 14.30. Da ottobre ad aprile sono aperte anche il sabato dalle 08.30 alle 13.00. Quasi tutti i negozi, le chiese, i musei e varie attività chiudono per due ore a mezzogiorno. Solitamente gli orari di lavoro sono 09.30 - 13.30 e 16.30 - 19.30, dal lunedì al venerdì. I grandi centri commerciali applicano l''orario continuato, dalle 09.00 alle 21.00. Quasi tutti i musei sono chiusi il lunedì e la domenica sono aperti solamente fino alle 15.00.
Festività
• 1°gennaio : Capodanno (Año Nuevo) • 6 gennaio : Epifania (Dia de los tres Reyes) • 19 marzo: Festa del papà (San Jose) • Venerdì santo (Viernes Santo) • Pasqua (Dia de Pascua) • 1° maggio: Festa del lavoro (Dia del Trabajo) • 24 giugno: San Giovanni (San Juan) • 15 agosto: Ferragosto (Asuncion) • 11 settembre: Festa nazionale della Catalonia (Diada) • 24 settembre: Patrono della città di Barcellona (La Merce) • 12 ottobre: Columbus Day (Dia de la Hispanidad) • 1° novembre: Ognissanto (Todos los Santos) • 6 dicembre: Giorno della costituzione (Dia de la Constitucion) • 8 dicembre: Immacolata Concezione (Immaculada Concecion) • 25 dicembre: Natale (Navidad) • 26 dicembre: Santo Stefano
Sicurezza
Come in tutte le grandi città prestate attenzione ai borseggiatori. Siate particolarmente cauti nelle zone di maggiore affluenza turistica come nella città vecchia o su "la Rambla". Zaini, marsupi e portafogli nelle tasche posteriori sono particolarmente vulnerabili ,come tutto quanto vi possiate portare appresso su di un autobus o di un treno affollati.
Giro turistico
La Sagrada Familia
Questo capolavoro dell’architettura, sorto su idea di Gaudì, è uno dei simboli più famosi della città. La Sagrada Familia è la migliore opera incompiuta dell’artista, nonostante i lavori fossero stati avviati da altri. L’organizzazione che ne coordina la costruzione prevede di terminare i lavori entro il 2022. Se non soffrite di vertigini potete visitare la struttura e salire sino in cima. Per raggiungerla è necessario percorrere una scala a chiocciola, o è anche possibile prendere un ascensore. L''edificio ha due facciate: la Passione e la Natività. La facciata della Passoine comprende opere dello scultore Josep M. Subirachs e la facciata della Natività ha opere di vari scultori come l''artista giapponese Etsuro Sotoo. Orari di apertura: Da ottobre a marzo: Tutti i giorni: 09.00 – 18.00, da aprile a settembre: Tutti i giorni: 09.00– 20.00 Chiuso il 25 dicembre, il 26 dicembre, il 1° gennaio e il 6 gennaio.
Catedral
La costruzione di questa antica cattedrale è iniziata nel 1298 ed è terminata circa attorno al 1880, ad esclusione della facciata neogotica, aggiunta solamente nel 1913. L''aspetto più evidente di questa cattedrale è il suo volume: ha tre navate della stessa larghezza. Si tratta di una costruzione decisamente eclettica che rispecchia i cambiamenti storici della città vissuti nel corso degli anni. Tutte le domeniche molti cittadini si riuniscono attorno alla cattedrale per esibirsi nel famoso ballo catalano della Sardana. Orari di apertura: Tutti i giorni: 10.00– 13.00
Parco Güell
Eusebi Guell, mecenate di Gaudì, rimase affascinato dai numerosi giardini delle città inglesi e decise di trasformare una grande proprietà a nord della città in un''area residenziale. Questo parco è una delle attrattive più visitate di Barcellona. È molto semplice trascorre mezza giornata passeggiando in questo magnifico parco. Vi si trovano, tra le tante cose, la famosa fontana a mosaico del dragone, la casa di cioccolato di Hansel e Gretel e la panchina ondeggiante. Il parco è una davvero magico con i suoi sentieri che si incrociano: è un piacere perdersi al suo interno. Gaudì visse, per un paio d’anni, in uno dei due edifici presenti. Orari di apertura: Tutti i giorni: 10.00– tramonto
Da vedere
La città vecchia di Barcellona è conosciuta come uno dei luoghi più romantici e affascinanti d''Europa. Dopo i vari restauri del 1992, in occasione delle Olimpiadi, è diventata una delle città più apprezzate al mondo. Il modo migliore per ammirarla è passeggiare lungo i suoi vicoli e viali per gustarne l’atmosfera. Il punto di partenza per capire cosa sia Barcellona è indubbiamente La Rambla. Questo viale affollato e vivacissimo è famoso per i suoi stand di fiori e di animali. La città è molto semplice da visitare. I punti di interesse turistico sono a pochi passi gli uni dagli altri, e quelli lontani dal centro sono facilmente raggiungibili con i trasporti pubblici. Barcellona ha edifici gotici ben conservati, resti di mura romane, un quartiere ebraico: il tutto a testimoniare l''espansione industriale del 19°secolo, e l''architettura del 20°secolo. Inoltre, la città, ha una costa lunga quattro km, dotata di ogni confort. Durante la stagione estiva la spiaggia è sempre affollata, pertanto agli amanti del mare suggeriamo di spostarsi fuori città per trovare spiagge tranquille e dalle acque cristalline.
La Rambla
Senza dubbio il viale più caratteristico di Barcellona: da non perdere. È il vero cuore della città e ogni accadimento importante cittadino porta la gente a calcarla. Il viale da Placa Catalunya conduce al monumento di Colombo, e termina al porto. Meglio godersi una passeggiata nell’arco della giornata quando tutto è vibrante e colmo di stand con fiori ed animali. Poco oltre si trovano il mercato Boqueria, il mosaico di Miro e il teatro dell''opera Liceu. In Plaça de Catalunya ci sono numerose panchine dove accomodarsi per ammirare la vastità della folla, o è sempre possibile rilassarsi in uno dei tanti cafè. Nel weekend il viale è colmo di artisti di strada, veggenti, ballerini, musicisti ed artigiani.
Placa De Catalunya
Placa de Catalunya , costruita nel 1927, dall’architetto Franscesc Nebot, è una delle piazze più grandi del centro. Ha fontane meravigliose e monumenti come quello di Francesc Macia. La piazza è un luogo molto amato specialmente durante il weekend. È decisamente turistica: circondata da alcuni centri commerciali, bar e ristoranti. Plaça de Catalunya è “l’ingresso” a" La Rambla".
La Pedrera
Uno degli edifici più interessanti di Barcellona è la Pedrera. Progettata da Gaudì e aperta al pubblico nel 1910, è caratterizzata da una facciata simile ad onde fluttuanti. Il pubblico ha ignorato tale edificio per anni. Poi l’UNESCO l’ha dichiarato patrimonio dell’umanità e ora è molto apprezzato. È possibile visitare i pati mentre per salire sul tetto è necessario un permesso.
Una passeggiata nel villaggio
Se vi trovate a Barcellona nei mesi più caldi, non perdete il villaggio olimpico, sorto nel 1992, appunto in occasione delle Olimpiadi. Quasi tutti i tour iniziano in Placa dels Vountaris, davanti a due dei più grandi edifici di tutta la Spagna. Uno è l''hotel Arts con 44 piani e 456 camere, l''altro è il Mapfre. Non perdete il porto olimpico, ideato da Oriol Bohigas, Josep Martorell, David Mackay e Albert Puigdomènech e dall’ingegnere Joan Ramon de Clascà Ora l’area del porto olimpico è ricca di ristoranti, bar e anima la vita notturna di Barcellona.
Palau Güell
Il Palau Guell si trova vicino a La Rambla. È difficile notarlo dalla strada, ma tenendo il naso all’insù è possibile vedere i camini multicolore di Gaudì. Non è possibile visitare Palau Guell senza partecipare ad un tour guidato, quindi assicuratevi di prenotare una visita presto perchè il palazzo è sempre affollato. Il palazzo Guell fu costruito da Gaudi nel 1886 come residenza del suo mecenate Eusebi Guell. La famosa terrazza sul tetto è un giardino con camini decorati, coperti da ceramiche colorate, differenti le une dalle altre. Orari di apertura: Lun – ven: 10.00 – 13.00 & 16.00 – 18.30
Chiesa di Santa María del Mar
Questa chiesa imponente è considerata, a detta di molti, il maggior esempio di architettura gotica catalana del 14°secolo. La sua costruzione iniziata nel 1329, ad opera di Berenguerde Montagut, fu completata solamente nel 1383. Durante la guerra civile spagnola, nel 1936, un incendio distrusse gli interni della chiesa. All’interno ha due file di colonne perfettamente proporzionate che contribuiscono a dare il senso dello spazio e della pace. Orari di apertura: Lun – sab: 09.00 - 13.30 e 16.30 - 20.00, dom: 10.00 – 13.30 e 16.30 – 20.00
Parco di Joan Miró
Questo parco unico, costruito su di un ex mattatoio del 19°secolo, merita veramente di essere visitato, particolarmente per la statua “Dona i Ocell” (donna e uccello) di Mirò, che emerge da una piscinetta poco profonda. Il resto del parco è ricco di fiori, pini, e palme. Orari di apertura: Tutti i giorni: 10.00– 20.00
Parc de la Cuitadella
Questo fazzoletto di terra, diventato parco nel 1888, in occasione dell''Esposizione Universale, è un vero paradiso naturale in una delle zone più storiche di Barcellona. Fuori dal parco si trova l’Arc de Triomf, parte dell’ingresso all’Esposizione. L’arco conduce ad una lunga passeggiata, allietata dalla presenza di numerose panchine. Il parco ospita il museo di arte moderna, di geologia e di zoologia. È possibile anche noleggiare una barca per godersi il laghetto nel cuore del parco. Accanto al lago si trova una cascata, una fontana circondata da statue, piante e piscine. Orari di apertura: Apr – sett: Tutti i giorni, 08.00 – 22.00, ott – mar: Tutti i giorni – dalle 08.00 alle 20.00
Parco zoologico di Barcellona
Lo zoo di Barcellona ospita più di 7000 animali, tutti in cattività. Lo zoo è rinomato per i suoi programmi di conservazione delle specie in pericolo di estinzione come la cicogna bianca, il cervo selvatico, la lontra eurasiatica e molte altre. Il sabato, dalle 11.00 alle 13.00, ci sono mattinate speciali per i bambini dai 4 agli 11 anni. Un luogo perfetto dove trascorrere una giornata in compagnia dei bambini. Orari di apertura: Nov – Feb: Tutti i giorni, 10.00 – 17.00, mar – mag: Tutti i giorni, 10.00 – 18.00, giu – set: Tutti i giorni – dalle 10.00 alle 19.00, ott: Tutti i giorni – dalle 10.00 alle 18.00
L''acquario di Barcellona
Questo acquario dalla dimensione della vita marina del Mediterraneo è uno dei più ampi d''Europa e attira ogni giorno parecchi visitatori. Ad incuriosire sono senza dubbio gli squali e altri 8000 pesci. C’è persino una galleria sotterranea dove è possibile ammirare gli squali nuotare. Qui, avrete la possibilità di scoprire numerose creature affascinanti come pesci senza occhi, pirana, alligatori e pinguini. Orari di apertura: Lun – ven: 09.30 – 21.00. Nei mesi di luglio ed agosto la chiusura è alle ore 23.00.
Palau de la Música Catalana
Il Palau de la Musica Catalana è una delle maggiori sale concertistiche al mondo e indubbiamente l’edificio più moderno della città. Aperta ufficialmente nel 1908, dopo tre anni di lavori diretti dall''architetto Lluis Domench i Montaner. Questo edificio rappresenta un esempio del modernismo catalano. Gli interni sono decorati con mosaici in ceramica e vetro policromato con motivi floreali. Nel 1997 è stato dichiarato patrimonio dell''umanità dall''UNESCO. Il modo migliore per visitare questo palazzo è assistere ad un concerto ma ci sono anche tour guidati, ogni 30 minuti, in inglese, spagnolo e catalano. I tour si tengono dal lunedì alla domenica, dalle 10.00 alle 15.30. Orari di apertura: Tutti i giorni: 10.00– 21.00
Arco di Trionfo
Questo arco magnifico, situato in Passeig Lluis Companys, era utilizzato come ingresso principale all''esposizione universale del 1888. L''arco decorato con intagli in pietra, fu ideato da Josep Vilaseca. Nella facciata frontale accoglie i visitatori e in quella posteriore mostra una cerimonia di premiazione.
Castell Montjuïc
Il castello sulla collina di Montjuic domina la città di Barcellona dal 1640. Costruito per resistere a Filippo IV durante la guerra dei “Segadors”. In seguito destinato a prigione per i prigionieri politici e utilizzato come luogo per le esecuzioni, ora ospita il museo militare e ha una vasta esposizione di armi storiche, tra cui spade, armature, fucili e pistole. Orari di apertura: Mar – sab: 09.30 – 19.30
Barcelona card
La Barcelona Card offre viaggi gratis per i trasporti pubblici (metro e autobus) e sconti sull’autobus per l’aeroporto e per i taxi. Offre anche un sconto sugli ingressi a musei, teatri, e discoteche e a locali, negozi e ristoranti (un elenco è fornito assieme alla card). La Barcelona Card può essere acquistata presso l’ufficio informazioni dell’aeroporto e nell’ufficio turistico della città.
Bus Turístic
Scoprire Barcellona a bordo di autobus turistico permette di vedere i monumenti più famosi e interessanti della città. Ci sono due percorsi, entrambi con partenza da Placa Catalunya. Il percorso verso nord prevede La Pedrera, Sagrada Familia, Guell, Tibidabo e Pedralbes. Il percorso verso sud prevede invece Montjuic, Port Vell, Vila Olimpica e il Barri Gotic. Guide audio in spagnolo, inglese, tedesco e francese. I biglietti sono disponibili sull’autobus, in tutti gli uffici turistici o online sul sito:
Tour a piedi di Barcellona
Se si desidera scoprire Barcellona a piedi, guidati da personale esperto, è possibile partecipare ad un tour. Godetevi una passeggiata nel quartiere gotico, attraverso la Barcellona di Picasso, sino alla città vecchia. La partenza è dall''ufficio informazioni turistiche in Plaça Catalunya 17.
Hotel